Ryzen: è giunto il momento di buttarsi sulla nuova piattaforma?

No comments yet

Ryzen è tra noi da pochi mesi, abbiamo lasciato maturare la piattaforma e adesso pare giunto il momento di cominciare a prenderla in dovuta considerazione in diversi scenari.
 
Intanto, perché ora si e prima no? Beh perché Ryzen è un’architettura hardware totalmente nuova, che usa chipset nuovi, nuove tecnologie e aveva quindi bisogno di un periodo secondo noi di “adattamento”. Ora, con i nuovi BIOS usciti che migliorano stabilità, prestazioni, compatibilità con le RAM anche con velocità elevate la piattaforma è molto più appetibile. Da non sottovalutare inoltre i miglioramenti fatti da Windows 10 con alcune patch apposite che verranno rafforzati ancora con il fall creator update, e le varie patch uscite per i videogiochi più recenti, appositamente studiate per Ryzen.
 
Dunque, la situazione? La seguente: disponibili sul mercato troviamo attualmente i Ryzen 7 1700-1700X e 1800X. Già dal nome è facile capire con quale processore Intel vadano a scontrarsi. Sono tutte soluzioni 8 core adatte quindi a chi sa di utilizzare software in grado di sfruttare al meglio il parallelismo tra CPU, diversamente sono un po’ sprecate. Nei videogames attualmente è da prediligere la frequenza dei singoli core al numero degli stessi, ma nel Fall creator update pare che Microsoft introdurrà attraverso la game mode specifici miglioramenti a questo aspetto. Il prezzo della soluzione top è di circa 500€ e spinge praticamente quasi come un Intel da circa 1000€, tanto che Intel si è affrettata a lanciare la serie I9 per gonfiare i muscoli e ribadire che per chi vuole il top delle performance è Intel la scelta……peccato costi 2000€ 0_0.
 
Troviamo poi i Ryzen 5, anche qui è chiaro che sono da confrontarsi con i core i5 di Intel e anche qui devo dire AMD dimostra di aver creato una piattaforma davvero convincente. I modelli che troviamo in questa fascia sono il Ryzen 1400 (4core 3.2Ghz) 1500X (4core 3.5Ghz) 1600 (6core 3.2Ghz) e 1600X (6core 3.6Ghz). Specialmente le soluzioni a 6 core sono davvero molto validi per la parte di produttività, rimangono ancora un pochino indietro ad Intel sotto il punto di vista del gaming, dove seppure di una manciata di frame la piattaforma Ryzen non riesce ancora ad eguagliare Intel. Vien da se che non mi sentirei di consigliarla a gente dichiaratamente votata al gaming più estremo, ma a quelli che vogliono un pc molto valido lato produttività e che comunque non disdegni anche il lato ludico. I prezzi variano da circa 160-170€ a 250€ circa. Ricordatevi che le soluzioni X non comprendono il dissipatore essendo considerate da overclock e quindi qualche euro in più va speso.
 
Devono ancora uscire, ma sono ormai prossimi i Ryzen 3, soluzioni che dovrebbero essere destinate a pc uso ufficio con costi intorno al centinaio di €.
 
A settembre prenderanno vita le nostre configurazioni su Ryzen, ma per chi vuole buttarsi già oggi sulla piattaforma AMD li abbiamo ovviamente già disponibili e siamo in grado di creare configurazioni ad hoc per voi 😉

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.